• Nuovo

Montegrappa » Stilografica Samurai Edizione Limitata

Il più antico produttore italiano di strumenti da scrittura di pregio presenta con Samurai la sua nuova serie dedicata ai Guerrieri, collezione elaborata appositamente per i più passionali tra gli estimatori di penne.

Pennino
Questo prodotto è venduto solo tramite trattativa riservata, contatta il nostro servizio clienti per ricevere tutte le informazioni necessarie.

Concepita per dare lustro ai combattenti più nobili di tutti i tempi, coloro che si battevano per cambiare il corso delle sorti umane, la serie Warriors comprenderà i soldati più significativi ed intriganti che il mondo abbia mai visto.

La figura pressoché mitica del Samurai giapponese rappresenta l’essenza dell’onore e della dedizione manifestati dal più eroico dei combattenti.
I Samurai formavano la nobiltà militare e la casta dei funzionari del Giappone medioevale e moderno.
Una citazione nella prima raccolta antologica imperiale di poemi fa risalire la loro comparsa agli inizi del X secolo.

Con le loro radici nei reggimenti militari di provincia, i primi Samurai si distinguevano per le ineguagliabili doti militari, che poi applicavano anche alla vita quotidiana ed alla disciplina personale.
I Samurai erano solitamente associati ad un clan e ad un signore, lo shogun, e venivano addestrati come ufficiali in tattiche militari e grandi strategie. I membri di questa classe guerriera raggiunsero il potere nel XII secolo e lo avrebbero mantenuto fino alla seconda metà del XIX secolo.
Al di là del loro ruolo militare, i Samurai – influenzati dal Buddismo Zen – elaborarono anche pratiche come la cerimonia del tè e le composizioni floreali, tuttora tipica espressione del Giappone moderno.

Rappresentanti di un ideale non diverso da quello dei guerrieri di Sparta nell’antica Grecia, i Samurai seguivano un codice di condotta non scritto che si sarebbe più tardi consolidato nel Bushido.

Questo codice collocava il coraggio, l’onore e la lealtà personale al di sopra della vita stessa: i Samurai praticavano il suicidio rituale per sventramento (conosciuto come “seppuku” o “hara-kiri”) come alternativa al disonore o alla sconfitta.

Negli ultimi due secoli e mezzo dell’era dei Samurai, essi si consolidarono in una casta chiusa, nel tentativo di mantenere l’ordine sociale.
Sebbene fosse loro concesso di indossare le due spade simbolo del loro rango, molti Samurai dovettero divenire funzionari civili o intraprendere la via del commercio.

L’evoluzione del Giappone da società prevalentemente agricola ad una più urbanizzata e commerciale nel XVIII secolo ha contribuito a far apparire eccessivamente restrittivo l’austero stile di vita dei Samurai.
Con l’apertura del Giappone all’Occidente verso la metà del XIX secolo ed in particolare con l’abolizione ufficiale del feudalesimo nel 1871, la classe dei Samurai perse la sua posizione privilegiata.

La cultura dei Samurai mantenne la sua notorietà sia in Giappone che nel resto del mondo grazie ai media.
Dai giochi per computer ai fumetti e ai film di Kurosawa – in particolare l’indimenticabile “I Sette Samurai” (1954) – ed alle più tarde epopee, tra cui la serie TV “Shogun” (1980), il fascino della straordinaria classe guerriera del Giappone continua a conquistarci.
 

La Penna Samurai

Pietra miliare nella produzione di strumenti da scrittura, Samurai ha rappresentato una grossa sfida per i designer e gli artigiani della Montegrappa, come nessun altra penna sinora.
Prodotta in edizione limitata di 177 stilografiche in argento massiccio 925‰, tutti pezzi unici, e 7 stilografiche in oro massiccio 18K, la penna Samurai presenta l'innovativo ed efficace sistema di caricamento POWER-PUSH, oggetto di brevetto internazionale, ed è dotata di pennino in oro 18K con condotta in ebanite.
È custodita in un lussuoso cofanetto in legno laccato di colore nero impreziosito sul coperchio con l’antico ideogramma della parola “Samurai".

L'elegante confezione include, oltre alla preziosa penna “statuetta”, una boccetta d’inchiostro ed un tagliacarte a forma di Katana, famosa spada dei Samurai.
La penna in sé è un capolavoro d’argento brunito, riproduzione pressoché perfetta dell'armatura da combattimento del Samurai, realizzata grazie a evoluzioni innovative dell’antica tecnica di fusione a cera persa, con dettagli ulteriormente risaltati da placcature in oro rosa.

Osservando con attenzione quest'oggetto d’arte, l’occhio dell’estimatore verrà gratificato da un'infinità di minuscoli deliziosi dettagli.
Gli artigiani di Montegrappa hanno riprodotto con la più assoluta fedeltà ed accuratezza l’elmetto “kuwagata”, l’armatura “sode” per le spalle, le maniche “kote”, le protezioni “tekko” per le braccia e “suneate” per le cosce.
La tradizionale gonna “kusazuri” da combattimento è realizzata in strati sovrapposti di tessuto ricamato.

Rara combinazione di strumento da scrittura e statuetta decorativa, il cappuccio della penna include la testa, il petto e le braccia del guerriero.
Il fusto comprende gli arti inferiori della figura ed il gruppo scrittura comprensivo di giunzione.
Ad aumentare ulteriormente la complessità di quest'oggetto, gli arti superiori sono mobili.
Allo stesso tempo oggetto funzionale e di alto valore estetico, la penna Samurai si dimostrerà accattivante tanto quanto il nobile guerriero che l'ha ispirata.

 

 

16 altri prodotti della stessa categoria: